20 Maggio 2024

© by Filippo Chinnici

 

Alcuni media hanno riportato la singolare battuta di Bergoglio fatta nel corso degli Stati Generali della Natalità tenutasi ieri all’Auditorium della Conciliazione a Roma, in cui Bergoglio dice che in Vaticano si prega contro di lui! Quella che qualcuno sta facendo passare come una semplice goliardata del Papa, non lo è affatto e cela una verità che in parte vi presento in questo articolo.

 

 

All’interno delle mura Vaticane da molti anni è in corso una guerra che in superficie si palesa in questi gruppi di preghiera contro Bergoglio dove il crescente mal contento di tanti sacerdoti e vescovi è solo la punta dell’iceberg. Uno scontro che ha fatto anche delle vittime con alti prelati che muoiono assassinati in circostanze strane e che vede il coinvolgimento di lobby gay in Vaticano a sostegno di Bergoglio.

Da tempo, infatti, voci bene informate riferiscono che vi è un rigoroso controllo sui pasti consumati da Bergoglio perché si teme un suo avvelenamento, ed è per questo che non raramente questi preferisce recarsi alla mensa a mangiare insieme ad altri. Dalla morte di Papa Benedetto XVI, il fronte contro Bergoglio è cresciuto anche perché – sempre secondo le stesse voci bene informate -, non sarebbero stati rispettati gli accordi presi tra alcune massonerie in Vaticano secondo cui Bergoglio avrebbe dovuto dimettersi alla morte di Benedetto XVI. E questo sarebbe all’origine del documento di cui scrivo.

1. Il documento ufficiale

La notizia che sto per darvi è stata snobbata dai media, ma è una di quelle che sta scuotendo le fondamenta stesse del Vaticano. Non era mai accaduto che teologi e accademici vaticanisti chiedessero le dimissioni di un pontefice, perlomeno che io ne abbiamo memoria. Accade adesso, e accade con Bergoglio il cui “pontificato” è caratterizzato da una lunga serie di “prime volte”. Addirittura persino la sua elezione sarebbe illegittima e viziata da irregolarità . sebbene pure i precedenti papi facessero parte del sistema. L’elezione di Bergoglio non è stata solo illegittima, ma è stata un vero e proprio golpe pianificata dai sionisti aschenaziti e attuata dalla così detta “Mafia di San Gallo” pare perché Benedetto XVI avesse posto dei paletti alla farsa pandemica che già era stata pianificata. [QUI] e [QUI]

E così un gruppo di ben sedici, tra teologi e accademici vaticanisti, ha rilasciato una dichiarazione di ben diciannove pagine in cui si chiede a Papa Francesco di dimettersi oppure, in extrema ratio, che gli venisse chiesto formalmente di dimettersi dal Collegio cardinalizio.

Le ragioni di questa richiesta di dimissioni immediate sono motivate dal fatto che il Papa gesuita ha “causato una crisi senza precedenti nella la Chiesa Cattolica” con le sue parole e le sue azioni. In effetti, nel corso del suo pontificato Bergoglio è stato latore di vere e proprie eresie anti-cristiane e per questo è stato criticato anche platealmente sia da sacerdoti cattolici che ortodossi , sia pastori evangelici, sebbene pochi conoscono effettivamente chi fosse realmente Bergoglio prima di diventare “papa”.

In questa dichiarazione rilasciata il 2 maggio, i firmatari in questione hanno affermato che “i membri della gerarchia della Chiesa hanno il dovere di agire per evitare che Francesco causi ulteriori danni”, e poi hanno aggiunto:

Chiediamo quindi a Papa Francesco di dimettersi dall’ufficio papale e di pentirsi e fare penitenza per le sue azioni. Se non lo farà, chiediamo ai cardinali e ai vescovi della Chiesa cattolica di chiedere a Papa Francesco di dimettersi dalla carica di papa.

Se alla fine ciò non dovesse accadere, i firmatari hanno invitato cardinali e vescovi a dichiarare che Francesco ha in qualche modo perso il papato:

Se rifiuta di dimettersi o abiura le eresie che ha sostenuto, chiediamo che dichiarino che ha perso l’ufficio papale.

I firmatari attribuiscono la suddetta “crisi senza precedenti” a due cose:

1. Papa Francesco ha commesso atti criminali gravemente lesivi della Chiesa e dei singoli credenti.

2. Ha dimostrato di rifiutare la fede cattolica e ha lavorato per distruggere la fede di altri cattolici.

2. I firmatari e le loro accuse

I sedici firmatari comprendono un misto di accademici, teologi attivisti in vari ambiti della vita ecclesiale e un sacerdote: 

  1. Rev. Linus F. Clovis, Ph. D., MSc, JCL, STB
  2. Yves Daoudal: caporedattore di Reconquête e vicepresidente del Centro Charlier
  3. Dániel Fülep: Teologo, Ungheria
  4. Michael Kakooza, Ph. D.: Gestione strategica, Africa orientale
  5. Thaddeus J. Kozinski, Ph. D.: Professore di Filosofia, Memoria College
  6. Peter A. Kwasniewski, Ph.D.
  7. John RT Lamont, DPil
  8. John Rist, Ph. D.: Professore di studi classici e di filosofia e teologia paleocristiana (in pensione)
  9. Dr Cesar Felix Sánchez Martínez: Professore di Filosofia, Universidad Nacional de San Agustin, Perù
  10. Wolfram Schrems, Mag. teolo., Mag. phil.
  11. Peter Stephan, dottor Phil. Habil: Professore di Teoria dell’Architettura e Storia dell’Arte, Università di Scienze Applicate, Potsdam
  12. Anna Silvas, Ph. D.: Specialista in Padri greci, UNE, Australia (in pensione)
  13. John-Henry Westen, MA: Fondatore ed editore, LifeSiteNews
  14. Michael Wiitala, Ph. D.: Professore Associato di Filosofia, Cleveland State University
  15. Elizabeth F. Yore, Esq.: Fondatrice, Yore Children
  16. John Zmirak, Ph. D.: Redattore senior, The Stream

La lunga dichiarazione di 19 pagine presenta un riassunto delle sue interazioni e dei suoi rapporti con diverse figure di alto profilo nella chiesa, come i cardinali Godfried Danneels, Reinhard Marx, Theodore McCarrick, Wilton Gregory e Víctor Manuel Fernández. L’ampio elenco di persone presentato dallo Stato firmatario fa parte del “tradizionale di protezione degli autori di abusi sessuali” di Francesco che “esemplifica il suo carattere e il suo modus operandi”. Papa Francesco, che dall’inizio del suo pontificato ha perso il favore di molti conservatori, pare essere uno dei principali sostenitori di quei circuiti che hanno pianificato l’ascesa del futuro anticristo. È in quest’ottica che vanno lette le sue posizioni ambigue su temi come l’aborto [qui] e [qui] – più propriamente infanticidi -, l’omosessualità e il transgenderismo – dove persino il falso Cristo che per secoli ci è stato presentato morente in croce e poco maschile, ultimamente è stato presentato addirittura come gay -< ma anche per il suo sostegno all’Islam in vista della creazione di una “Religione Unica Mondiale” di tipo Massonico come riconosce lo stesso ex gran maestro del GOI Giuliano Di Bernardo, con un ruolo sempre più presente dell’Intelligenza Artificiale.

Pertanto, i firmatari di questo documento senza precedenti è destinato ad entrare nella storia, in quanto accusano apertamente il presunto papa Bergoglio di aver commesso “crimini diversi dall’eresia”, attestando che le azioni elencate sono “crimini perché violano il diritto canonico, la legge degli stati temporali, la legge naturale, la legge divina positiva, o qualche combinazione di leggi di queste diverse sistemi giuridici”

3. Congetture

Sono persuaso che il Vaticano, nell’accezione più ampia del termine di origine pagane, si stia indebolendo nelle sue fondamenta forse come mai era accaduto prima nella storia. Sono sempre più persuaso che Bergoglio sia il “Cavallo di Troia” che la massoneria ebraica ha messo al vertice della Chiesa Cattolica . E ciò è stato reso possibile grazie al capillare controllo che esercitano sul “Collegio cardinalizio” in cui gran parte dei cardinali sono semplici marionette, alcuni perché essi stessi massoni altri perché ricattabili. L’obiettivo è quello di indebolire il Vaticano al punto da obbligarlo ad accettare la religione unica mondiale, e per farlo bisogna agire dall’interno, come peraltro si è già accennato nell’articolo sulla telefonata registrata con il Cardinale Becciu.

Le massonerie – nell’accezione più ampia del termine -, prima hanno creato e rafforzato le organizzazioni religiose, tutte, nessuna esclusa, anche quelle antiche di secoli – perché la data del 1717 si riferisce alla nascita della massoneria speculativa e non a quella delle società segrete di stampo gnostico esoterico che sono molto ben più vecchie. Dicevo, quindi, le massonerie prima hanno creato e poi rafforzato le organizzazioni religiose per secoli, e adesso hanno deciso di indebolirle al punto di costringerle a confluire nell’unica religione mondiale se vogliono sopravvivere. Una religione unica mondiale su cui lavorano da secoli i soliti aschenaziti che per “costruirla” (a mo’ di nuova “Torre di Babele”) stanno utilizzando vari bracci operativi, dai gesuiti alle varie massonerie, avvalendosi più recentemente delle varie correnti new age in salsa gnostica per plasmare le coscienze.

E per indebolire le organizzazioni religiose di cui essi stessi sono autori, hanno disseminato al loro interno tutta una serie di “Cavalli di Troia”. Una volta che le le organizzazioni religiose saranno indebolite, queste per non perdere il potere e il denaro (di cui ormai sono schiavi) saranno costrette a confluire nell’unica religione mondiale che già da secoli stanno costruendo come falsa alternativa. È in quest’ottica che vanno letti tutti gli scandali che stanno saltando fuori negli ultimi anni e che riguardano trasversalmente tutte le organizzazioni religiose: dal Cattoicesimo al Protestantesimo, dall’Ebraismo all’Islamismo, dal Buddismo all’Induismo, passando per lo Zoroastrismo e a tutte le altre religioni più piccole. La tecnica è sempre la stessa e collaudata da secoli: prima si creano una serie di scheletri nell’armadio con cui ricattare per tenere al guinzaglio i leader poco domabili e poi, al momento opportuno, questi scheletri vengono tirati fuori e dati in pasto al pubblico per creare gli scandali. Ed è sempre in quest’ottica che vanno letti gli attentati terroristici, le violenze e gli scontri di matrice religiosa a cui stiamo assistendo negli ultimi decenni. Perciò, dico che Vaticano e Protestanti sono le due facce della stessa medaglia, e non solo loro ma, lo ripeto, tutte le organizzazioni religiose incluse quelle orientali.

 

In allegato potete scaricare l’intero documento pdf cliccando sull’immagine

4. Appendice: Pietro fu veramente il primo Papa? (volumetto gratuito)

https://www.laveritarendeliberi.it/wp-content/uploads/2024/05/PietroFuVeramenteIlPrimoPapa.pdf

 

Altri articoli dello stesso autore

  1. Quale significato esoterico nei funerali di Papa Benedetto XVI ?
  2. B. Grillo (massone) fonda la sua “chiesa”: cosa si nasconde?
  3. Scoperto antico manoscritto del Vangelo: Che significa?
  4. Hamas nelle profezie bibliche?
  5. Meloni e Netanyahu cosa non ci hanno detto?
  6. Come la Russia creò la Federal Reserve americana
  7. Crollo di euro e dollaro e le nuove valute sostenute dall’oro
  8. Le morti improvvise degli ultimi tempi hanno in comune tutte un danno alla ghiandola pineale
  9. La FDA approva Neuralink per l’inizio della sperimentazione del chip nel cervello dell’uomo
  10. Scienziati israeliani creano una ”entità” umana senza madre e né padre
  11. Evangelici e Nuovo Ordine Mondiale
  12. Coca Cola e Nuovo Ordine Mondiale
  13. Berlusconi 2.0
  14. La storia non detta di Giorgio Napolitano

Altri articoli sullo stesso argomento

  1. La storia segreta (una parte) di Gesuiti e Vaticano
  2. Dalle corporazioni al Nuovo Ordine Mondiale
  3. La telefonata registrata che incastra Papa Francesco (Bergoglio)
  4. Evangelici e Nuovo Ordine Mondiale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *