22 Febbraio 2024

Dalle corporazioni al Nuovo Ordine Mondiale

1

by Enrico

Questo articolo di Enrico, fa seguito a un altro articolo più lungo e articolato pubblicato a Febbraio. [QUI]

Partiamo da alcune date fondamentali sull’argomento, e, precisamente, da un evento apparentemente poco importante per la nostra ricerca.

1. La Guerra Civile Americana: 1861-1865

La guerra civile fu combattuta tra gli stati della “Unione” (del Nord) e quelli della “Confederazione” (del Sud), un insieme di undici Stati del sud che lasciarono l’Unione nel 1860 e nel 1861. La causa ufficiale fu la disputa se alla schiavitù sarebbe stato permesso di espandersi nei territori occidentali o se gli sarebbe stato impedito di farlo, cosa che molti credevano avrebbe posto la schiavitù su un percorso di estinzione definitiva. La guerra fu vinta dagli abolizionisti grazie al supporto (dietro le quinte) dei banchieri sionisti con Rockefeller in testa che ne trassero ingenti profitti personali. Quello di cui si parla poco, però, è che la guerra civile fu anche una guerra tra logge massoniche. Nello specifico tra i Knights of the Golden Circle e the Scottish Rite che vinsero la guerra perché alla fine furono appoggiati dai sionisti banchieri che pure avevano finanziato entrambi gli schieramenti.

A questo proposito, vi sono due piccole precisazioni da fare:

  1. Noi Italiani tendiamo a chiamarla “Guerra di Secessione”, mentre gli Americani la chiamano “Guerra Civile”.
  2. La Guerra Civile causò in totale la morte di migliaia di soldati – tra 620.000 e 750.000 -, oltre a un numero indeterminato di vittime civili che è stato calcolato si aggiri intorno a 617.000; ma causa anche enormi distruzioni materiali e il crollo dell’economia americana, con fortissimo indebitamento dello Stato Federale con i soliti banchieri sionisti che finanziarono la guerra.

Allora, presidente era Abraham Lincoln, del nascente partito Repubblicano dell’Illinois. Negli Stati Uniti si discute ancora se A. Lincoln fosse massone o meno. Noi siamo del parere che Lincoln non fosse massone sebbene avesse un cuore massonico poiché è accertato che avesse fatto domanda per diventare membro della Tyrian Lodge, a Springfield, Illinois, poco dopo la sua nomina alla presidenza nel 1860. Tuttavia, ritirò la sua petizione perché non voleva che le sue motivazioni per l’adesione fossero fraintese come un tentativo di ottenere favore per ottenere voti. Così ha informato la loggia che avrebbe ripresentato la sua richiesta una volta tornato dalla presidenza. Richiesta che pare egli non abbia fatto in tempo a inoltrare.

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, 16mo presidente degli Stati Uniti, sarà assassinato, raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. Sarà ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin. L’autore dell’assassinio sarà identificato in John Wilkes Booth, un massone, membro della loggia massonica dei Pike’s Knights del Golden Circle (KGG), personaggio molto vicino ai banchieri sionisti Rothschild. In quel momento la guardia del corpo del presidente si era allontanata – guarda caso -, dal palco per recarsi in un pub vicino per consumare degli alcolici.

Alla sua morte la carica di presidente sarà ricoperta dal suo vice, Andrew Johnson, anhe lui un massone legato ai “Cavalieri Templari” e membro della Loggia n. 119, a Greenville, Tennessee. Ricoprirà la carica di presidente fino al 1869, anno in cui sarà eletto presidente Ulysses Grant, ex Generale dell’Esercito nordista durante la guerra. Sarà proprio quest’ultimo a firmare il famosissimo DISTRICT OF COLUMBIA ORGANIC ACT nel 41° Congresso degli Stati Uniti nel 1871. Questa legge, imposta a forza al Congresso, comporta quattro importantissime conseguenze:

  1. Pone fine alla Legge Marziale istituita sotto alla Guerra Civile, che di fatto blocca la Costituzione.
  2. Mette in “bancarotta” la Repubblica degli Stati Uniti d’America con la sua Costituzione originale creata nel 1776 dai Padri Fondatori, e viene adottata obtorto collo la nuova Costituzione che consegna il Paese “debitore” sotto il governo di Washinton DC.
  3.  Washington DC è una vera e propria enclave che non risponde alle normali leggi degli Stati Uniti d’America, la Common Law, ma risponde al “Diritto Commerciale Privato Marittimo”, conosciuto anche come “Legge dell’Ammiragliato”.
  4. Viene “ritagliato” un pezzo di nazione a est del fiume Potomac, sul confine tra Virginia e Maryland, per creare la nuova capitale, Washington DC.

Washington DC ha come bandiera tre stelle rosse con in basso due strisce rosse orizzontali su sfondo bianco, è lo stemma della famiglia Washington. Da allora la bandiera degli Stati Uniti acquisisce la famosa “frangia dorata sui bordi”.

2. Tre date importanti

15 Luglio 1925

In questo giorno viene redatto in forma riservata un certificato di “Atto Costitutivo” della United States Corporation Company con sede in 251 Little Falls Drive, Wilmington, Delaware. Si tratta dell’atto ufficiale di inserimento della US Corporation Company nella SEC, acronimo di Security Exchange Commission che somiglia molto alla CONSOB Italiana per intenderci.

3 Maggio 1933

Il 2 maggio 1933, il ministro Jung e la delegazione italiana sbarcarono a New York dal «Conte di Savoia»; il giorno successivo furono ricevuti alla Casa Bianca, recapitarono missiva e doni, poi discussero con Roosevelt in un clima di grande familiarità.

Il ministro alle Finanze del regime Fascista Guido Jung, viene “chiamato” in visita da Franklin Delano Roosevelt, allora Presidente degli Stati Uniti, ufficialmente per approfondire il discorso SECURITIES ACT che in seguito avrebbe dato vita al famoso registro delle imprese della SEC. Il 2 maggio 1933, Jung e la delegazione italiana sbarcarono a New York dal «Conte di Savoia» e il giorno successivo furono ricevuti alla Casa Bianca, recapitarono una missiva di Mussolini accompagnata da doni, poi discussero con Roosevelt in un clima di grande familiarità. In realtà in quel giorno la Repubblica Italiana viene inserita come Corporation nel registro e diventa ITALY REPUBLIC OF con numero di matricola 0000052782

La stessa cosa avviene per circa 80 nazioni del mondo, i quali vengono arbitrariamente inseriti nei registri della SEC come Corporations. Tuttaia, due grandi nazioni non riconoscono l’autorità della SEC americana e decidono di rimanerne fuori. Le due nazioni sono la Cina e la Russia che allora era “Unione Sovietica”.

3 Marzo 2020

Donald Trump per vie traverse, vedremo più avanti come, fa mettere in bancarotta fraudolenta la US Corporation Company, che da lì a poco viene cancellata dal registro delle imprese della SEC. Sebbene manchino ancora svariati passaggi legali, di fatto possiamo considerare questa come la data che pone fine alle Corporations e al potere politico/economico dei banchieri aschenaziti della mafia Cazara, in particolare i Rothschild, Rockefeler, Warburg, Dupont, Morgan, ecc.

3. Considerazioni

Ci si chiede, come sia stato possibile che siano state create le Corporations? Perché? A quale scopo?

Ho iniziato partendo dalla Guerra Civile americana perché per combinare questi trucchetti serve sempre un evento catastrofico, se possibile con relativa Legge Marziale. Gli Stati Uniti dopo questa guerra devono ricostruirsi. Serve denaro e  quindi serve l’intervento delle banche. Queste sono disponibilissime a fornire il loro “aiuto”. Esistono per questo. Ma ovviamente pretendono delle garanzie. La Corporation garantisce che tutti gli asset del Paese siano a disposizione. Inoltre i cittadini stessi diventano di fatto “Collateral Bond”, ossia delle garanzie.

Naturalmente serve anche un Presidente che sia disposto a firmare una legge del genere, per cui è lecito aspettarsi che il Presidente Lincoln MAI si sarebbe prestato a una cosa del genere. Vuoi vedere che è proprio questa la ragione per cui è stato assassinato? Invece, il Presidente Grant, massone di alto grado, era stato un ottimo Generale dell’esercito Unionista sotto la Guerra, ma pure un pessimo politico, e quindi un perfetto Presidente da sfruttare per la truffa del secolo.

Washington DC applica la Legge dell’Ammiragliato, lo fa con la complicità e sotto il controllo della City of London, ovvero la CORONA INGLESE, altra enclave europea con statuto speciale, cuore economico dell’Europa e controllata a sua volta dal Vaticano, sede del potere “spirituale” (il virgolettato è d’obbligo) mondiale.

Il Vaticano è direttamente coinvolto nella creazione della Uniform Commercial Code (UCC) che è un insieme completo di leggi che regolano le transazioni commerciali mondiali. Le sue origini possono rintracciarsi nel 1892 con la costituzione della Uniform Law Commission per creare leggi uniformi che regolarizzassero il commercio tra gli Stati USA (di fatto non è una legge federale) ma alla fine della Seconda guerra mondiale che condurrà alla creazione dell’allora Nuovo Ordine Mondiale (ormai vecchio) – precisamente nel 1953 -, viene adottato (si impone) pressoché tutte la nazioni del mondo per il commercio nternazionale.

I complottisti, in virtù di questi strani collegamenti tra le tre enclave suddette, suppongono che le tre stelle della bandiera di Washington DC simboleggino proprio questo:

  1. Washington DC, potere militare;
  2. City of London, potere economico;
  3. Città del Vaticano, potere spirituale. Tutte e tre intimamente collegate tra loro.

La Legge dell’Ammiragliato permette a Washington DC di considerarsi padrona di tutti gli Stati Uniti, come se fosse una nave pirata che al largo dell’oceano fa suo tutto ciò che trova. Questa enclave è di fatto considerata come una nave pirata in mezzo al continente nordamericano.

A questo punto per i banchieri sionisti aschenaziti dell’epoca è stato facile arrivare anche all’altra truffa definitiva, che chiude il cerchio, ossia alla creazione della Federal Reserve (FED) nel 1913 sull’isola di Jekyll island sulle coste atlantiche della Georgia. È interessante notare che il popolo americano non ha MAI voluto avere una Banca Centrale come tutte le altre nazioni. Da qui il nome ingannevole di Federal Reserve” come se non fosse centrale ma federale.

4. I Moorish

Nel contesto di queste dinamiche s’inserisce la storia di un gruppo di persone, o clan, che abita stabilmente negli Stati Uniti da sempre ma i quali non si considerano affatto “Cittadini Statunitensi” ma “Cittadini del Mondo”. Stiamo parlando dei Moorish, un’etnia proveniente dal Marocco.

I Moorish intentano varie cause legali contro la US Corporation Company presso il tribunale della bancarotta statunitense che ha sede a Tallahassee in Florida. Questo tribunale si occupa esclusivamente della bancarotta delle società e imprese.

I Moorish ritengono che la US Corporation Company abbia effettuato delle pesantissime “malversazioni” contro delle persone “Sovrane”. Si parla di arresti arbitrari e addirittura di assassinii di gente di quella precisa etnia.

Perché i Moorish si considerano “Sovrani”?

Perché si scopre che esiste un trattato del 28 Giugno 1786 noto come: “TRATTATO DI PACE E AMICIZIA MAROCCHINO – AMERICANO” firmato da John Adams – considerato il padre fondatore degli Stati Uniti d’America -, che sancisce l’eterna amicizia tra gli Stati Uniti e i Moorish, che sono considerati come uno Stato a sé. Infatti, i Moorish si considerano ancora oggi uno Stato e i loro nomi terminano tutti con la desinenza “EL”, che in ebraico significa “DIO”. Di fatto i Moorish negli Stati Uniti sono considerati come US FEDERAL PERSON, ossia dei cittadini con diritti superiori alla stregua dei diplomatici stranieri che vivono negli Stati Uniti.

Il Tribunale di Tallahassee più volte chiude il caso come inconsistente e senza prove accettabili, ma i Moorish continuano, fino a quando il giudice più alto del tribunale chiude il caso minacciandoli, addirittura, di multarli per continua vessazione alla corte. Multe che, però, puntualmente non vengono comminate. E così, la giudice della Corte suprema fallimentare per il distretto settentrionale della Florida, Karen K. Specie, chiude il caso ma consiglia di contattare qualcun altro, in quanto i reati di cui si parla non riguardano la bancarotta ma sono piuttosto da considerare “crimini di guerra”, quindi fuori dalla giurisdizione di quel tribunale.

In ogni caso, è doveroso specificare che, ahimè, la massoneria sionista controlla anche questo popolo attraverso i massoni Moorish, e di conseguenza le dinamiche di cui si parla.

5. Donald Trump

In teoria i Moorish avrebbero dovuto presentare il caso al Tribunale dell’AIA, ma non è stato possibile perché poco prima Donald Trump, all’epoca Presidente, ha fatto uscire gli Stati Uniti dalle “grinfie” del Tribunale dell’AIA (che diversi considerano controllato da Soros).

Il caso perciò andrà a finire alla Corte Marziale Statunitense, il tribunale militare competente per questo tipo di reato. I Moorish contattano quindi Trump in persona, il quale RISPONDE con regolare missiva nella quale consiglia i richiedenti di rivolgersi ai giudici militari. Addirittura, Trump consiglia quali moduli utilizzare! E Trump si firma in questo modo: President/Chief Executive Officer of the UNITED STATES, ossia Presidente/Amministratore Delegato degli STATI UNITI.

Cosa sia accaduto di preciso, ma sta di fatto che la US Corporation Company sparisce dal database della SEC.

Non è finita, naturalmente, c’è ancora molto da fare, ma di fatto la Corporation al di sopra di tutte è messa in liquidazione. E questo è il motivo per cui Washington DC è diventata quasi una città fantasma, circondata da transenne e militari che la presidiano.

Inoltre vanno notate due cose:

  1. La prima è che il Pentagono, la più importante struttura militare americana, pur trovandosi a pochi passi dalla “Casa Bianca”, è ubicata fuori dai confini territoriali di Washington DC, ad Ovest del fiume Potomac.
  2. La seconda è che Joe Biden, attuale presidente degli Stati Uniti, non ha MAI messo piede al Pentagono.

6. Conclusione

Come mai queste notizie stanno saltando fuori solo negli ultimi anni? Sono del parere che l’intera vicenda sia stata resa pubblica di proposito da una parte della massoneria in guerra con l’altra. Se andate sui motori di ricerca e digitate ZODIAC CONSTITUTION” trovate la costituzione specifica dei Moorish. E sono persuaso che la prima pagina farà capire tantissime cose, ma vi lascio la sorpresa…

Un altro indizio

Cosa ne sa un Presidente degli Stati Uniti di quale modulo (form) vada compilato per inoltrare al tribunale militare una causa per crimini di guerra? Trump è senza dubbio intelligente. Stiamo parlando di un costruttore miliardario, ha studiato presso l’accademia di West Point e certamente è persona capace. Pure se non è un avvocato, né un commercialista, né un notaio, ha un team di esperti che lo assiste. Egli conosce quali moduli usare e risponde DIRETTAMENTE ai richiedenti.

La cosa che più mi ha sorpreso di tutta questa vicenda è il fatto che online si trovino liberamente TUTTI i documenti del caso. Basta fare una piccola ricerca su un qualsiasi motore di ricerca. I documenti sono reali e regolarmente depositati, e, pur trovandosi tra un numero infinito di altri documenti, è possibile trovarli.

Mi sembra evidente che tutta questa operazione sia stata fatta appositamente per esporre le malefatte della Cabala, o Deep State che dir si voglia.

Infine, bisogna notare che online troverete un sacco di saputelli blasonati che cercheranno in tutti i modi di ridicolizzare tutta questa vicenda adducendo argomenti non proprio calzanti, ma sicuramente non in grado di confutare ciò di cui si sta parlando. Sono loro i “negazionisti”.

Per approfondimenti leggi pure l’articolo che segue

IL SISTEMA DI CONTROLLO… E QUALCHE SUGGERIMENTO

 

1 thought on “Dalle corporazioni al Nuovo Ordine Mondiale

  1. Buongiorno, articolo molto interessante; come sempre; purtroppo non riesco a trovare documentazione in italiano di ZODIAC CONSTITUTION. Potreste aiutarmi.
    Grazie
    Elisabetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *