24 Giugno 2024

Pochi sanno che la dinastia aschenazita (finti Giudei) dei Rockefeller è dietro la nascita di gran parte dei nuovi movimenti religiosi e controlla l’intero mondo Protestante di matrice nord americana attraverso fondazioni, ONG, società filantropiche, società paraecclesiastiche, ecc.. Ad esempio il fiume di denaro che, attraverso le ONG di Soros, arrivano alle organizzazioni evangeliche per il mantenimento di milioni di migranti che sbarcano da anni in Italia, provengono sempre dai Rockefeller. Ma di queste tematiche scriveremo articoli di approfondimenti in seguito, perché qui si vuole sottolineare un altro tetro aspetto, ossia le origini occulte del Nazismo.

I finanziatori occulti del nazismo e dell’ascesa al potere di Hitler sono sempre i soliti sionisti aschenaziti falsi Giudei.

Il partito di Hitler ricevette tra il 1929 e il 1933 ben 25 milioni di dollari proprio dai Rockefeller e dagli altri banchieri aschenaziti di New York ad essi collegati.

Non passi inosservato che 25 milioni di dollari di un secolo fa, corrispondono a diversi miliardi di oggi.

 

Nel 1933 fu pubblicato un libro con il titolo De geldbronnen van het nationaal-socialisme, 3 gesprekken met Hitler – ossia «I finanziatori segreti di Hitler. Tre conversazioni con Hitler» -, nei Paesi Bassi che aveva come autori Sydney Warburg e Jean Gustave Schoup.

Secondo Jean Gustave Schoup (talvolta scritto Jan Gustaaf Schoup) il testo originale era stato fornito in inglese da Sydney Warburg e J.G, Schoup si era semplicemente limitato a tradurlo in olandese. Tuttavia, il libro fu fatto sparire dagli scaffali delle librerie in un battibaleno. Pare che l’editore olandese sia stato minacciato e come pretesto per il ritiro dal mercato disse di avere scoperto che non esisteva alcun “Sydney Warburg” nella famiglia Warburg di New York. Molti anni dopo, nel 1983, fu pubblicata una versione tedesca con il titolo: So wurde Hitler finanziert e nel 2008 il testo originale olandese è stato ripubblicato con un’introduzione di Karl Hammer Kaatee.

Alla fine della guerra II guerra mondiale, fu rivelato che a scrivere il libro erra stato in realtà Otto Strasser che aveva usato lo pseudonimo di Sydney Warburg (un cognome aschenazita). Otto Strasser era stato membro del partito nazista dalle origini fino al 1934 e venne espulso da Hitler per la sua opposizione alle discriminazioni razziali contro gli ebrei.

L’autore

Otto Strasser (nato il 10 settembre 1897, Windsheim, Germania — morto il 27 agosto 1974, Monaco, Germania), attivista politico tedesco che, con suo fratello Gregor, occupava una posizione di leadership nel Partito nazista durante il suo periodo di formazione. La sua opposizione ad A. Hitler alle discriminazioni razziali contro gli ebrei causarono la sua espulsione poco prima dell’ascesa al potere di Hitler. Strasser proveniva da una famiglia della classe media bavarese. Dopo che suo fratello Gregor si unì al partito nazista fu eletto al Reichstag (camera bassa federale), Otto e Joseph Goebbels si unirono a lui nell’organizzare un movimento di massa attorno al partito negli anni ’20 del secolo scorso. I guadagni nazisti alle urne dopo il 1928 furono in parte dovuti ai loro sforzi. Nel 1930 Otto lo Schwarze Front (=Fronte Nero). Il fratello Gregor fu assassinato per ordine di Hitler durante l’epurazione di Röhm del 1934, ma Otto riuscì a fuggire e ad andare in esilio, in Canada. Tornato in Germania nel 1955, cercò di fare politica ma non vi riuscì.

Scarica il libro gratuitamente cliccando nell’immagine che segue

Articoli correlati

Le origini naziste della NATO

Quale Festa della Liberazione?

Chi gestisce Zelensky e l’Ucraina?

L’infamia su E. Mattei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *