19 Luglio 2024

by Alice


Nelle ultime ore si sono verificati una serie di attacchi informatici in varie parti del pianeta, a macchia di leopardo.

🇪🇺EUROPA – La rete KA-SAT dell’operatore satellitare Viasat rimane pesantemente colpita 18 giorni dopo essere stata presa di mira da un apparente attacco informatico.

🇹🇼 TAIWAN – Il produttore di computer taiwanese Micro-Star International (MSI) è stato l’obiettivo di un attacco informatico.

🇮🇱ISRAELE – è diventato ancora una volta un bersaglio per gli hacker mentre il Paese subisce un’ondata di attacchi informatici contro i siti Web delle principali agenzie, compresi quelli delle compagnie aeree, dei trasporti, delle poste e dei sistemi di irrigazione. Domenica, i sistemi di irrigazione del paese sono stati colpiti da un attacco informatico, che ha causato il malfunzionamento di diversi monitor dell’acqua. Questi monitor sono responsabili del monitoraggio dei sistemi di irrigazione e trattamento delle acque reflue in aree come la Valle di Hula, la Valle del Giordano e i sistemi di controllo della Galil Sewage Corporation.

Dopo essere stati hackerati, i controllori hanno visualizzato un messaggio che diceva: “Sei stato violato, abbasso Israele”. Di conseguenza, almeno dieci agricoltori sono stati colpiti e l’irrigazione programmata è stata interrotta.

🇷🇺❌🌐 KillNet rivendica la creazione di profili di incontri gay con accessi NATO — “KillNet, un gruppo filo-russo di hacktivisti, ha rivendicato la responsabilità di una serie di attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) all’infrastruttura informatica della NATO e di violazione della sua sicurezza per rubare dati. Secondo il gruppo, KillNet afferma di aver effettuato attacchi informatici che hanno provocato la “paralisi” del 40% dell’infrastruttura elettronica della NATO.

Il gruppo ha fatto l’annuncio sul suo canale Telegram, dove ha elencato i suoi obiettivi e ha fatto trapelare indirizzi e-mail NATO e password in chiaro che affermava di aver rubato dalla Scuola NATO, apparentemente la Scuola NATO Oberammergau (NSO).”

🇰🇵❌🇺🇸 Google TAG mette in guardia contro i cyberattacchi ARCHIPELAGO collegati alla Corea del Nord – “Un attore di minacce sostenuto dal governo nordcoreano è stato collegato ad attacchi contro personale governativo e militare, gruppi di riflessione, responsabili politici, accademici e ricercatori in Corea del Sud e negli Stati Uniti. Il Threat Analysis Group (TAG) di Google sta monitorando il cluster con il nome ARCHIPELAGO, che si dice sia un sottoinsieme di un altro gruppo di minacce monitorato da Mandiant con il nome APT43. Il gigante della tecnologia ha affermato di aver iniziato a monitorare la squadra di hacker nel 2012, aggiungendo di aver “osservato il gruppo prendere di mira individui con esperienza in questioni politiche della Corea del Nord come sanzioni, diritti umani e questioni di non proliferazione”.

Non sappiamo cosa stia realmente accadendo. L’unica cosa certa è che la guerra si sta svolgendo anche tra i cavi della rete internet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *