18 Aprile 2024

Il corpo del generale Vladimir Makarov, 72 anni, è stato trovato in una dacia nel villaggio di Golikovo

© by Filippo

In una casa di campagna nel villaggio di Golikovo, distretto di Khimki, regione di Mosca, è stato ritrovato il corpo senza vita dell’ex vice capo della Direzione principale per la lotta all’estremismo del Ministero degli affari interni. Stiamo parlando di Vladimir Makarov, 72 anni, per molti anni incaricato della lotta all’estremismo antigovernativo in Russia. A dare la notizia è stata l’agenzia si stampa russa TASS, attribuendo la morte a probabile suicidio, Tuttavia, sono state aperte delle indagini per scoprire eventuali cause esterne e le circostanze della morte del noto generale.

La moglie di Makarov, Valentina, era in casa quando alle 7 del mattino ha sentito uno sparo, e quando è arrivata ha trovato il marito in una pozza di sangue, hanno riferito i quotidiani locali. Alcuni rapporti dicono che nelle vicinanze sia stato trovato un fucile da caccia Berkut-2M e altri quotidiani locali riferiscono la scoperta una pistola. La moglie ha subito chiamato un membro della famiglia e un’ambulanza, ma quando i medici sono arrivati sul luogo non hanno potuto fare altro che dichiararne la morte.

Secondo mk.ru , il Generale Makarov era stato licenziato a gennaio con decreto presidenziale. Tuttavia, pare che sapesse da tempo delle imminenti decisioni che lo riguardavano, tanto che i familiari hanno riferito che il Generale dopo il licenziamento era caduto in depressione. La famiglia del generale è stata interrogata dagli inquirenti, ha riferito Moskovsky Komsomolets, un quotidiano di Mosca.

Si allunga la lista di morti strane

Tuttavia, non possiamo non notare che dall’inizio del 2022 dozzine di uomini d’affari russi sono stati trovati morti in circostanze strane. Il 26 dicembre, Pavel Antonov – il deputato più ricco della Duma russa (parlamento) -, è morto in India cadendo dalla finestra di un albergo. [QUI] Due giorni prima, il 24 dicembre, il suo amico Vladimir Bidenov era stato trovato morto nello stesso hotel a causa di un presunto infarto. I due facevano parte di un gruppo di quattro amici ricchi russi che erano andati in vacanza in India, sebbene vi sia il sospetto che lavorassero per i servizi segreti occidentali.

Il 25 dicembre, il Generale Alexei Maslov, 69 anni, che è stato comandante in capo delle forze di terra russe dal 2004 al 2008, è deceduto “improvvisamente” in un ospedale militare di Mosca. A darne notizia era stata la fabbrica di carri armati in cui lavorava, la Uralvagonzavod: il più grande produttore di carri armati al mondo.

A luglio del 2022, il maggiore generale in pensione del servizio di sicurezza federale della Federazione russa Yevgeny Lobachev, 76 anni, è stato trovato morto a Mosca. E anche la sua morte è stata dichiarata suicidio.

Altre morti recenti hanno incluso Ivan Pechorin, 39 anni – amministratore delegato della Far East and Arctic Development Corporation (ERDC) -, a seguito della “caduta” dal suo Yatch verificatisi a settembre scorso.

E prima ancora c’erano state le morti strane di una serie di manager del petrolio o del gas come:

  • Leonid Shulman,
  • Alexander Tyulyakov (Gazprom, trovato impiccato),
  • Vladislav Avayev,
  • Sergey Protosenya,
  • Alexander Subbotin,
  • Valery Adarichev,
  • Yuri Voronov
  • Ravil Maganov
  • Ivan Pechorin
  • Pavel Pchelnikov
  • Vyacheslav Rovneiko
  • Vasily Melnikov,
  • Mikhail Watford (trovato impiccato nella sua abitazione in Inghilterra),
  • Andrei Krukowski (neanche quarant’anni, top manager del resort sciistico di Gazprom non lontano da Sochi, Krasnaya Polyana, volato giù da una scogliera non si capì assolutamente come).

Tutte questioni, comunque, che abbiamo già trattato nel nostro canale telegram. [QUI]

La sensazione è che ci troviamo di fronte a un regolamento di conti in vicende intrecciate di spionaggio e contro spionaggio internazionale. Sono del parere che molti di queste persone morte fossero al libro paga di servizi di intelligence occidentali o Mossad se non, qualcuno addirittura, fosse proprio un agente. Tutti questi militari e oligarchi erano dei traditori? La sensazione è che il patriota V. Putin stia facendo pulizia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *