24 Giugno 2024

Cosa si cela dietro l’improvvisa morte del noto giornalista sportivo americano?

0

Grant Wahl, noto giornalista di calcio americano, lavorava per CBS Sports, si è improvvisamente accasciato al suolo in tribuna stampa durante la partita dei quarti di finale Argentina-Olanda per la Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar.

Grant Wahl, era uno stimato giornalista sportivo americano noto per i suoi reportage di calcio con un focus sulla narrazione e l’ascesa di questo sport negli Stati Uniti. È morto all’età di 49 anni sabato in Qatar dopo essere crollato improvvisamente e senza alcun apparente motivo mentre si trovava nella tribuna stampa del Lusail Stadium durante la partita dei quarti di finale Argentina-Olanda. Potrebbe aver subito un infarto o un evento polmonare, ma la causa esatta della morte non è ancora stata resa nota, riferisce CBS News.

Wahl è stato analista del quartier generale della CBS Sports durante la Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar e ha scritto colonne per gli ospiti su CBS Sports incentrate sulla squadra nazionale maschile degli Stati Uniti. È stato anche consulente editoriale per documentari sul calcio su Paramount+.

Ad aprile Wahl aveva pubblicato una foto in cui si diceva emozionato per la sua prima dose di “vaccino”.

Wahl, che stava partecipando per l’ottava volta alla Coppa del Mondo come corrispondente, il 5 dicembre aveva scritto sul suo Substack personale  di un recente incidente medico vissuto proprio in Qatar.

“Il mio corpo alla fine si è rotto. Tre settimane di poco sonno, stress elevato e molto lavoro possono farti questo. Quello che era stato un raffreddore negli ultimi 10 giorni si è trasformato in qualcosa di più grave nella notte della partita tra Stati Uniti e Belgio e ho potuto sentire la parte superiore del torace assumere un nuovo livello di pressione e disagio. Oggi sono andato alla clinica medica presso il centro multimediale principale e mi hanno detto che probabilmente ho la bronchite. Mi hanno dato un ciclo di antibiotici e dello sciroppo per la tosse pesante, e mi sento già un po’ meglio”.

C’è, però, dell’altro. Lo scorso 21 novembre, Wahl aveva riferito di essersi visto rifiutare l’ingresso alla partita di esordio degli Usa contro il Galles e di essere stato trattenuto per circa 25 minuti per aver indossato una maglietta arcobaleno a sostegno dei diritti LgbTQ. Wahl aveva poi aggiunto che la FIFA si era scusata con lui.

 

E per Eric, il fratello di Grant, si tratterebbe di omicidio e non di incidente

 

Eric Wahl, tra le lafrime, ha rilasciato un video nel quale dichiara:

“Sono gay. Sono io la ragione per cui mio fratello ha indossato la maglia arcobaleno ai Mondiali. Mio fratello era sano. Mi ha detto di aver ricevuto minacce di morte”.

 

 

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *