21 Settembre 2023

Patologo tedesco morto poco dopo avere denunciato gli effetti avversi dei “vaccini”

0

by Alice

 

Il 2 giugno scorso è morto il patologo tedesco dott. prof. Arne Burkhardt.

Burkhardt era un membro di Mediziner und Wissenschaftler für Gesundheit, Freiheit und Demokratie , un’organizzazione creata nel 2020 come protesta contro le misure di prevenzione delle infezioni delle autorità. Ha anche partecipato a un’audizione in commissione al Bundestag su invito del partito Alternative für Deutschland, che ha suscitato critiche.

Da poco aveva tenuto un importante presentazione presso la sede del Parlamento europeo, al Vertice internazionale COVID, sulle sue scoperte in 75 autopsie di persone morte in relazione alla vaccinazione COVID-19. Relazione che potete consultare e scaricare alla fine dell’articolo.

Il prof. Burkhardt ha scoperto che nel 77% delle autopsie effettuate, i risultati indicano che «la vaccinazione ha avuto un impatto importante sul processo di morte».

  • «…. tutti gli organi sono colpiti».
  • «… la proteina spike è in pratica in tutti gli organi, principalmente nei vasi».

 

L’annuncio della sua morte è stata data da una collega francese, una genetista, la dott.ssa A. Henrion-Caude, con un tweet in cui ha scritto:

«È con grande tristezza che ho appreso della morte del mio collega tedesco, il professor Arne Burkhardt . A lui si deve la visualizzazione di alcuni degli effetti dannosi dei vaccini attraverso le sue innumerevoli analisi istologiche, in particolare di trombosi e “autoattacchi” a livello della milza, o le sue allerte a livello dei testicoli e dell’ovaio, del cuore… I miei pensieri e le mie condoglianze vanno questa sera alla sua famiglia ma anche ai suoi colleghi e amici, e in particolare a Sucharit Bhakdi e a tutto il nostro gruppo di @Doctors4CovidEthics»

https://twitter.com/CaudeHenrion/status/1664748891877539841

Il dottor Arne Burkhardt come si vede nel video, ha confermato che lo sperma è stato quasi interamente sostituito dalla proteina Spike

 

Il dottor Arne Burkhardt mostrò diapositive dello sperma di un uomo di 28 anni morto 140 giorni dopo l’iniezione, confermanti che le proteine spike sostituiscono quasi completamente lo sperma.

La proteina Spike è nei test, mostra pochissimi spermatozoi qui.

Se fossi una donna in età fertile, non pianificherei di avere la maternità con un uomo che è stato vaccinato.

Le diapositive e relative spiegazioni presentate

(1/11) Importante presentazione del patologo Prof. Dr. Arne Burkhardt (Germania) ieri (3 maggio 2023) al Parlamento europeo all’International COVID Summit III sulle sue scoperte in 75 autopsie di persone decedute in relazione al COVID-19 vaccinazione. Riepilogo delle sue diapositive:

(1/11) Importante presentazione del patologo Prof. Dr. Arne Burkhardt (Germania) ieri (3 maggio 2023) al Parlamento europeo all'International COVID Summit III sulle sue scoperte in 75 autopsie di persone decedute in relazione al COVID-19 vaccinazione. Riepilogo delle sue diapositive:

(2/11) – Nel 77% delle autopsie, i risultati indicano che «la vaccinazione ha avuto un impatto importante sul processo di morte» – «… tutti gli organi sono interessati» – «… la proteina spike è praticamente in tutti gli organi, principalmente nei vasi» – Immagine del danno vasale:

(2/11) - Nel 77% delle autopsie, i risultati indicano che «la vaccinazione ha avuto un impatto importante sul processo di morte» - «... tutti gli organi sono interessati» - «... la proteina spike è praticamente in tutti gli organi, principalmente nei vasi» - Immagine del danno vasale:

(3/11) – Tessuto cardiaco con fibre muscolari disintegrate e infiltrazione linfocitaria – Rilevamento della proteina spike nel tessuto cardiaco

(3/11) - Tessuto cardiaco con fibre muscolari disintegrate e infiltrazione linfocitaria - Rilevamento della proteina spike nel tessuto cardiaco

(4/11) – Agobiopsia del tessuto cerebrale – Vaso danneggiato con densa infiltrazione di linfociti e sanguinamento nell’area circostante

(4/11) - Agobiopsia del tessuto cerebrale - Vaso danneggiato con densa infiltrazione di linfociti e sanguinamento nell'area circostante

(5/11) – Tessuto cerebrale danneggiato – Spike protein nelle cellule nervose (foto sopra a sinistra)! (Il vaccino COVID-19 ha probabilmente causato una trasfezione dei neuroni in modo che producessero la proteina spike e fossero poi attaccati dal sistema immunitario)

(5/11) - Tessuto cerebrale danneggiato - Spike protein nelle cellule nervose (foto sopra a sinistra)! (Il vaccino COVID-19 ha probabilmente causato una trasfezione dei neuroni in modo che producessero la proteina spike e fossero poi attaccati dal sistema immunitario)

(6/11) – Fibre elastiche danneggiate (un componente principale dei vasi) – Difetti nella struttura dell’aorta (vaso principale del corpo)

(6/11) - Damaged elastic fibers (a main component of vessels) - Defects in the structure of the aorta (main vessel of the body)

(7/11) – Un esemplare dell’aorta – Si nota un danno evidente: a destra è visibile una spaccatura dello strato di tessuto e un’emorragia – Persona morta per rottura dell’aorta

(7/11) - A specimen of the aorta - Clear damage can be seen: on the right is a splitting of the tissue layer and a haemorrhage visible - Person died of rupture of the aorta

(8/11) – Danno dei vasi nel cervello – Lamella elastica frammentata – Microanirismo

(8/11) - Damage of the vessels in the brain - Fragmented elastic lamella - Microanyrism

(9/11) – Fibre elastiche danneggiate nella pelle (causa invecchiamento cutaneo -> invecchiamento precoce) – Queste fibre elastiche sono state «drammaticamente ridotte» – Figura in alto a destra: fibre elastiche sane

(9/11) - Damaged elastic fibers in the skin (causes skin aging -> premature aging) - These elastic fibers were «dramatically reduced» - Right figure above: healthy elastic fibers

(10/11) – Fibre elastiche danneggiate nel tessuto sottocutaneo

(10/11) - Damaged elastic fibers in the subcutaneous tissue

(11/11) Conclusioni: – La vaccinazione contro il COVID-19 è associata a danni alle cellule del muscolo cardiaco, alle cellule nervose, ai vasi e alle lamelle elastiche – “… risultati devastanti per il futuro a lungo termine” – “… davvero allarmanti “

(11/11) Conclusions: - The COVID-19 vaccination is associated with damage of heart muscle cells, nerve cells, vessels and elastic lamella - "... devastating findings for the long-term future" - "... really alarming"

Cliccando qui è possibile scaricarsi l’intero documento in formato pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *