18 Aprile 2024

Eclissi lunare nel giorno delle elezioni USA

Per la prima volta nella storia americana, si verificherà un’eclissi totale di luna nel giorno delle elezioni, il prossimo 8 novembre 2022.

L’eclissi lunare totale – da non confondere con un’eclissi parziale o di penombra – occorre quando l’ombra terrestre blocca l’intera sfera lunare. Questo accade due volte l’anno in media, ma che avvenga durante la giornata delle elezioni americana è una novità nei 246 anni di storia della nazione, dal 4 luglio 1776, giornata dell’Indipendenza.

Questo allineamento di leggi celesti e dovere civile non accadrà mai più durante la nostra vita.

Eclissi lunari e lune piene

Le eclissi totali di luna accadono sempre durante una luna piena, quando il Sole, la Terra e la Luna (in quell’ordine) essenzialmente formano una linea retta, e la Luna si presenta nella sua forma più tonda nel cielo notturno. A volte, quando una luna piena attraversa l’ombra terrestre, parzialmente o per intero, si manifesta un fenomeno diffuso conosciuto come eclissi lunare. Vi sono diversi tipi di eclissi lunari con gradi di totalità variabili, alcune più appariscenti e altre meno.

L’area di ombra terrestre nella quale il Sole è parzialmente bloccato dal nostro pianeta, dalla prospettiva dello spazio, è chiamata penombra; quando la Luna attraversa quest’area, il risultato è ciò che è chiamato eclissi di penombra, che potrebbe manifestarsi come un leggero offuscamento della superficie lunare quando osservata dalla Terra.

Quando la Luna entra nell’area d’ombra della Terra in cui il Sole è totalmente nascosto, il risultato è un’eclissi lunare totale se è completamente avvolta o un’eclissi lunare parziale quando attraversa parzialmente quella soglia. Le eclissi totali tendono a causare che la luna piena appaia rosso ruggine, quindi a volte sono chiamate ‘lune di sangue’.

Quando si verificano le lune piene di novembre prima del 7 novembre, si parla di Luna del cacciatore (ogni luna ha una collezione di nomi a seconda di tradizioni Europee e Native americane). La prossima luna piena sarà la luna del castoro o luna del gelo, che denotano rispettivamente la stagione in cui i castori preparano le loro tane per l’inverno o l’inizio della stagione fredda. Questa luna piena inoltre arriverà all’apogeo, il punto lungo l’orbita ellittica lunare dove è più distante dalla Terra. Così sembrerà più piccola, vista dalla Terra.

Quanto è rara un’eclissi totale lunare il giorno delle elezioni?

Un’eclissi totale di Luna che cade durante la giornata delle elezioni non si vedrà per altri 372 anni – non fino a martedì 8 novembre 2394 (sempre se gli Stati Uniti di America continueranno la tradizione di elezioni così a lungo). Bisognerebbe far notare che martedì 3 novembre 1846 ci fu una piccola eclissi lunare di penombra il giorno delle votazioni, anche se probabilmente passò inosservata ai più. Parimenti, un’altra eclissi lunare di penombra accadrà 372 anni dopo quella: martedì 3 novembre nell’anno 2218 (questi eventi interessanti, originariamente tratti dal catalogo di sei millenni di eclissi lunari di Fred Espenak, sono stati ottenuti da EarthSky.org). In altre parole, è plausibile che non vedremo mai più nella nostra vita un’altra eclissi totale di luna il giorno delle elezioni americane.

Secondo le stipulazioni costituzionali, le elezioni devono cadere negli anni pari, e devono essere ‘il martedì dopo il primo lunedì nel mese di novembre’. Ciò significa che i giorni delle elezioni cadono sempre il 2, 3, 4, 5, 6, 7, o l’8 Novembre. Quindi i fattori si sono allineati sia cosmici che costituzionali – per far apparire una luna rossa ore prima di quello che molti prevedono potrebbe essere un’onda rossa (cioè una vittoria dei repubblicani; la destra americana è identificata dal colore rosso).

Fonte

Secondo il rabbino Mordechai Genuth, queste eclissi sono di cattivo auspicio per la nazione di Israele.

In una dichiarazione a Israel365 News spiega:

“Al tempo del Talmud, solo Israele fissava il calendario in base alla luna. Impostare il calendario in base al sole era la pratica degli idolatri, come Roma che chiamava i mesi e i giorni solari in onore degli dei pagani. Oggi i musulmani fissano il loro calendario secondo la luna, anche più degli ebrei, in un modo che porta il loro calendario a essere sbilanciato. Quindi, un’eclissi lunare è strettamente collegata ai musulmani e, in questo caso, è un avvertimento per gli arabi”.

“L’eclissi passerà sugli Stati Uniti. Il Presidente sta collegando il suo destino a quello degli arabi, scegliendoli su Israele. Sta scegliendo la guerra, le guerre che hanno origine in Ismaele, le guerre che sono presagite dalla luna di sangue in arrivo.”

“Questo è anche un avvertimento per il governo israeliano entrante”, ha spiegato il rabbino Genuth.

“Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle; sulla terra, angoscia delle nazioni, spaventate dal rimbombo del mare e delle onde” (Luca 21:25)