22 Febbraio 2024

Ecco una notizia che non troverete sui media mainstream. in sintesi, tutto quello di cui da molti mesi parliamo nei canali telegram è stato confermato. [QUI], [QUI], [QUI], [QUI], [QUI], [QUI] e [QUI]

Un gruppo per l’integrità elettorale sta cercando di rimuovere le macchine per il voto del Dominio in Georgia a favore delle schede cartacee in vista delle elezioni del 2024 in una causa in corso contro i funzionari elettorali.

In un processo iniziato martedì della settimana scorsa, i querelanti hanno chiesto al giudice distrettuale statunitense Amy Totenberg di ordinare allo stato di smettere di utilizzare le macchine touchscreen Dominion Voting Systems utilizzate da quasi tutti gli elettori di persona in tutto lo stato.

Nell’ultimo sviluppo di venerdì in un tribunale federale di Atlanta, il professore di informatica e ingegneria dell’Università del Michigan J. Alex Halderman è stato in grado di hackerare una macchina per il voto di Dominion per modificare la tabulazione utilizzando solo una penna. E ci è riuscito davanti al giudice Totenberg in aula.

Il prof. Halderman e il suo assistente presso l’Università di Auburn e ricercatore sulla sicurezza Auburn Drew Sringall hanno collaborato a un rapporto nel luglio 2021 in cui hanno scoperto vulnerabilità sfruttabili nel sistema ImageCast X di Dominion Voting Systems.

Nel giugno 2023, il tribunale distrettuale federale per il distretto settentrionale della Georgia ha reso pubblico il rapporto Halderman di 96 pagine: l’ analisi della sicurezza dei dispositivi di contrassegno elettorale ImageCast X della Georgia .

Il rapporto ha confermato che i voti possono essere alterati nelle macchine per il voto di Dominion perché il suo software è vulnerabile e può essere violato.

Il giudice nominato da Obama Totenberg intanto ha sigillato e secretato i risultati dell’indagine.

Il professor Halderman ha scritto sui risultati del rapporto dopo la sua pubblicazione, avvertendo che le vulnerabilità delle macchine di voto Dominion rischiano di essere sfruttate nelle prossime elezioni in Georgia:

Nel settembre 2020, la Corte  ha concesso  ai  querelanti di Curling  l’accesso a uno dei dispositivi di votazione touchscreen (BMD) della Georgia in modo che potessero valutarne la sicurezza. Drew e io abbiamo testato a lungo la macchina e  abbiamo scoperto vulnerabilità in quasi ogni parte del sistema  esposta a potenziali aggressori. Il problema più critico che abbiamo riscontrato è una vulnerabilità legata all’esecuzione di codice arbitrario che può essere sfruttata per diffondere malware dal sistema di gestione elettorale centrale (EMS) di una contea a ogni BMD nella giurisdizione.  Ciò rende possibile attaccare i BMD su larga scala, su una vasta area, senza bisogno di accesso fisico a nessuno di essi.

Il nostro rapporto spiega come gli aggressori potrebbero sfruttare le falle da noi riscontrate per modificare i voti o addirittura influenzare i risultati elettorali in Georgia , compreso il modo in cui potrebbero aggirare le protezioni tecniche e procedurali messe in atto dallo Stato. Sebbene non siamo a conoscenza di alcuna prova che le vulnerabilità siano state sfruttate per modificare i voti nelle elezioni passate, senza ulteriori precauzioni e mitigazioni, esiste il serio rischio che vengano sfruttate in futuro.

Halderman ha anche avvertito che il segretario di Stato della Georgia Brad Raffensperger, che secondo lui era a conoscenza dei risultati da due anni, ha annunciato che lo stato non installerà le patch di sicurezza di Dominion fino a DOPO le elezioni presidenziali del 2024.

Dominion, che non è parte in causa in questo caso, ha affermato in una dichiarazione che ci sono “molti livelli di robuste garanzie operative e procedurali in atto, supervisionate da funzionari elettorali locali, che aiutano a proteggere le elezioni e servono a garantire che qualsiasi tipo di manomissione fisica sia non si verifichi”.

Nel frattempo, il giudice Totenberg, che ha “precedentemente espresso preoccupazione riguardo al sistema elettorale statale e alla sua attuazione”, secondo l’AP, ha scritto in un’ordinanza di ottobre  che non può ordinare allo Stato di passare a un sistema che utilizzi i voti contrassegnati a mano. schede elettorali cartacee.

Invece, ha affermato che potrebbe ordinare “misure politiche correttive pragmatiche e solide”, tra cui l’eliminazione dei codici QR sulle schede elettorali, misure di sicurezza informatica più forti e controlli più robusti.

Vladimir Putin

D’altronde con un’incredibile sincronia, Putin stesso pochi giorni fa, il 16 gennaio scorso, aveva “casualmente” parlato delle elezioni presidenziali del 2020 negli Stati Uniti d’America, “vinte” dall’attuale leader americano, sottolineandone appunto la falsificazione:

 

“Probabilmente è possibile falsificare qualsiasi cosa. Proprio come le precedenti elezioni negli Stati Uniti sono state falsificate attraverso il voto per corrispondenza. Beh, è chiaro cosa sia il voto per corrispondenza. Hanno comprato le schede elettorali per 10 dollari, le hanno scritte e, senza alcuna supervisione da parte degli osservatori, le hanno gettate nelle cassette della posta. Ed ecco fatto”.

 

 

Il filmato che segue risale al 2017 quando Putin affermava che i presidenti americani sono essenzialmente dei burattini che ubbidiscono a uomini “con la valigetta in abiti scuri e cravatta nera”.  🤔

Per leggere il rapporto Haldernman

https://auth.scribd.com/u/signup?state=hKFo2SBsY1lPZDdsWmNxYXBobHc2cExvWGYxczJrMFNpTUJybaFur3VuaXZlcnNhbC1sb2dpbqN0aWTZIERWMGpacTEzOTJjNldwY1FKVXpCMEtGQ0ZDMTQxY0pVo2NpZNkgZ3ljN3lyZnpzdkpmaXd5bHNlYXU4Y3g5dVZhb2FOU1A&ui_locales=it

[Infowars]

 

Allegati

1 thought on “Confermato: Biden eletto da brogli online

  1. Che dire, posso solo fare i complimenti a chi scrive su questo sito! Finalmente qualcuno che osa dire le cose come stanno!!! Questa è la vera informazione!!! 👏👏👏

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *